Accesso ai siti di Agenzia Entrate, INPS ecc .. solo con lo Spid

Quest’anno (2021) ci si prepara all’abbandono delle attuali credenziali di accesso ai servizi telematici delle Pa per cedere il posto prevalentemente allo Spid.

L’obbligo dello Spid avverrà con un calendario ad hoc per professionisti e imprese.

Per quanto riguarda i privati, dal 28 febbraio 2021 le Pa non potranno più rilasciare o rinnovare credenziali per l’identificazione e l’accesso dei cittadini ai propri servizi in rete, diverse da Spid, Cie (Carta di identità elettronica) o Cns (Carta nazionale dei servizi). L’utilizzo di quelle già rilasciate potranno essere utilizzate fino alla loro naturale scadenza e, comunque, non oltre il 30 settembre 2021.

Il 28 febbraio non coinvolge professionisti e intermediari abilitati perchè deve essere emanato un provvedimento (Dpcm o decreto del ministero per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione per il quale non è stato previsto un termine), che prevedere un calendario diverso da quello per i cittadini per l’abbandono delle attuali credenziali di accesso e che consentirà di gestire la transizione e l’associazione dello Spid alla “qualifica” di intermediario abilitato. Lo Spid professionale, infatti, è diverso da quello utilizzato dai semplici cittadini in quanto deve provare l’appartenenza a una persona giuridica o a un ordine professionale.

I cittadini in genere, però, dovranno dotarsi o rinnovare prima del 28 febbraio 2021 le loro chiavi di ingresso (che ripeto resteranno valide fino alla naturale scadenza e comunque non oltre il 30 settembre 2021) alle diverse Pa  oppure, più semplicemente, dotarsi di Spid o in alternativa attivare le modalità di accesso tramite Cie o Cns.

Casale Monferrato, lì 4 gennaio 2021

it_ITItalian

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Per continuare la navigazione clicca su Accetta.</small> Maggiori informazioni

I cookie sono dati che vengono inviati dal sito web e memorizzati dal browser internet nel computer o in altro dispositivo (ad esempio, tablet o cellulare) dell’utente. Potranno essere installati, dal nostro sito internet o dai relativi sottodomini, cookie tecnici e cookie di terze parti. Ad ogni modo, l’utente potrà gestire, ovvero richiedere la disattivazione generale o la cancellazione dei cookie, modificando le impostazioni del proprio browser internet. Tale disattivazione, però, potrà rallentare o impedire l'accesso ad alcune parti del sito. Le impostazioni per gestire o disattivare i cookie possono variare a seconda del browser internet utilizzato, pertanto, per avere maggiori informazioni sulle modalità con le quali compiere tali operazioni, suggeriamo all’Utente di consultare il manuale del proprio dispositivo o la funzione “Aiuto” o “Help” del proprio browser internet. Cookie tecnici analytics, utilizzati per conoscere il modo in cui gli utenti utilizzano il nostro sito web così da poter valutare e migliorare il funzionamento. Le informazioni e le richieste in materia di privacy possono essere rivolte allo Studio Alessio tramite posta elettronica alla casella: privacy@studio-alessio.it

Close