Decreto Sostegni: veramente utile?

Venerdì, 19 marzo, il Consiglio dei Ministri ha approvato il “Decreto Sostegni”.

Premettendo subito che lo sforzo è apprezzabile ma se non sarà seguito da ulteriori e soprattutto più corposi e razionali sostegni non so bene quanto “questo sforzo” possa essere utile, indico  di seguito le novità introdotte e giudicate più “imminenti” e di più ampio interesse:

Contributo a fondo perduto

È riconosciuto un contributo a fondo perduto ai soggetti che svolgono attività d’impresa, arte o professione o producono reddito agrario a condizione che la perdita media mensile di  fatturato e corrispettivi subita nel 2020 (fatturato e corrispettivi confrontati con quelli del 2019) sia almeno pari al 30% .
(Ai soggetti che hanno attivato la partita Iva dal 2020 il contributo spetta, nella misura minima).
Il contribuito è determinato applicando una percentuale alla differenza tra il fatturato medio mensile 2020 e quello 2019 (per i soggetti che hanno attivato la partita Iva nel 2019 rilevano i mesi successivi all’attivazione), così determinata:
– 60% se i ricavi e compensi del 2019 non sono superiori a 100.000 euro,
– 50% se i ricavi e compensi 2019 sono superiori a 100.000 euro ma non superiori a 400.000 euro,
– 40% se i ricavi e compensi 2019 sono superiori a 400.000 euro ma non superiori a 1 milione di euro,
– 30% se i ricavi e compensi 2019 sono superiori a 1 milione di euro e fino a 5 milioni di euro,
– 20% se i ricavi o compensi 2019 sono superiori a 5 milioni e fino a 10 milioni di euro.
mentre l’importo massimo è pari a 150.000 euro, l’importo minimo per le persone fisiche è di 1.000 euro e per i soggetti diversi dalle persone fisiche l’importo minimo è 2.000 euro.
Il contributo, a scelta del contribuente, può essere riconosciuto, nella sua totalità, in forma di bonifico o di credito d’imposta.
Per poter beneficiare del contributo, i contribuenti (anche tramite i loro intermediari) dovranno presentare apposita istanza all’Agenzia delle entrate entro 60 giorni dalla data di avvio dell’apposita procedura telematica (che ad oggi non è ancora disponibile).

Misure di sostegno ai Comuni a vocazione montana appartenenti a comprensori sciistici

Viene istituito un fondo destinato alle Regioni e alle Province autonome di Trento e Bolzano, per la concessione di contributi a favore dei soggetti che esercitano attività d’impresa nei Comuni a vocazione montana appartenenti a comprensori sciistici.

Proroga del periodo di sospensione delle attività dell’agente dalla riscossione

Viene esteso al 30 aprile il periodo sospensione del pagamento dovuto in relazione a cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione.
I versamenti oggetto di sospensione devono essere effettuati in unica soluzione entro il 31/5/21.

Rottamazione ter e saldo e stralcio

Le rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio in scadenza nel 2020 possono essere versate entro il 31.07.2021.
Le rate in scadenza il 28.02, il 31.03, il 31.05 e il 31.07.2021 possono essere versate entro  30.11.2021. Sono riconosciuti i c.d. “5 giorni di tolleranza”.

Annullamento dei carichi

Sono automaticamente annullati i debiti di importo residuo fino a 5.000 euro risultanti da singoli carichi affidati agli adenti della riscossione dal 2000 al 2010 delle persone fisiche e giuridiche che hanno conseguito, nel 2019, un reddito imponibile fino a 30.000 euro.

Riduzione canone Rai

Per l’anno 2021, per le strutture ricettive nonché di somministrazione e consumo di bevande in locali pubblici o aperti al pubblico, il canone di abbonamento è ridotto del 30%. A coloro che hanno già effettuato il pagamento è riconosciuto un credito di imposta.

Casale Monferrato, lì 22 marzo 2021

en_GBEnglish

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Per continuare la navigazione clicca su Accetta.</small> Maggiori informazioni

I cookie sono dati che vengono inviati dal sito web e memorizzati dal browser internet nel computer o in altro dispositivo (ad esempio, tablet o cellulare) dell’utente. Potranno essere installati, dal nostro sito internet o dai relativi sottodomini, cookie tecnici e cookie di terze parti. Ad ogni modo, l’utente potrà gestire, ovvero richiedere la disattivazione generale o la cancellazione dei cookie, modificando le impostazioni del proprio browser internet. Tale disattivazione, però, potrà rallentare o impedire l'accesso ad alcune parti del sito. Le impostazioni per gestire o disattivare i cookie possono variare a seconda del browser internet utilizzato, pertanto, per avere maggiori informazioni sulle modalità con le quali compiere tali operazioni, suggeriamo all’Utente di consultare il manuale del proprio dispositivo o la funzione “Aiuto” o “Help” del proprio browser internet. Cookie tecnici analytics, utilizzati per conoscere il modo in cui gli utenti utilizzano il nostro sito web così da poter valutare e migliorare il funzionamento. Le informazioni e le richieste in materia di privacy possono essere rivolte allo Studio Alessio tramite posta elettronica alla casella: privacy@studio-alessio.it

Close